Ultimo aggiornamento 3/11/2015

WEST Hydro progetta e produce sistemi di controllo, comando e regolazione, loro componenti ed accessori curandone altresì anche l'attivazione, la messa in servizio, la manutenzione ed il "service" post vendita e di "chiamata su guasto". Tra i vari sistemi citiamo i principali, come regolatori di velocità, protezioni centrifughe, sistemi oleodinamici, ecc.


Regolatori di velocità (e di apertura)

Sono sistemi di regolazione elettronici digitali a microprocessore tipo PR9xNota per turbine idrauliche, e rispondono alle moderne esigenze di controllo della frequenza e delle funzioni basilari del tipico funzionamento delle macchine idrauliche motrici di ogni tipologia, dimensione e potenza (Pelton, Francis, Kaplan, T.A.T., Pompe, ecc), con precisione e sensibilità previste dalle normative di "allacciamento alla Rete", N. INSTX1014, redatta da Terna. Essenzialmente nel regolatore di velocità, si possono individuare le seguenti parti:

Regolatori di livello/portata/potenza

Sono sistemi simili ai regolatori di velocità, con la stessa tecnologia hardware e software, dove quest'ultimo viene adeguato, personalizzato e dedicato alle esigenze di impianto.

Sistemi di automazione per gruppi di generazione ed impianto (supervisione, gestione e controllo DCS e SCADA)

L'architettura di tali sistemi di controllo è realizzata con apparecchiature reperibili sul mercato, mentre i requisiti e le caratteristiche, rispondono ad una tecnologia di tipo digitale. Il sistema di controllo DCS (Distrubuited Control System) si intende come l'insieme degli apparati e delle funzioni residenti in un impianto, tali da consentire l'esercizio in sicurezza dell'impianto stesso, sia localmente che "in remoto" (tele conduzione), e rendere disponibili tutte le informazioni necessarie alle attività di gestione, manutenzione e di pronto intervento.

Gli automatismi gestiscono tutte le fasi di funzionamento dell'impianto (azionamento Servizi ausiliari, stati di funzionamento previsti, ecc) nonché assicurano una corretta sorveglianza dei parametri significativi, eseguono la messa in sicurezza dell'impianto e realizzano il controllo di grandezze provenienti dall'esterno. I Ns. sistemi di automazione di processo d'impianto, sono spesso abbinati a cabine di trasformazione MT/BT, quadristica BT e MT per la distribuzione e per l'allacciamento alla rete, quadri di distribuzione e rifasamento e a sistemi di protezioni elettriche di gruppo che interagiscono con essi.

Regolatori di tensione

Sono sistemi di regolazione automatici di tensione (AVR) realizzati con tecnologia a microprocessore in grado di soddisfare le normative europee EN 500081-2 ed EN 50082-2 per quanto riguarda la compatibilità elettro-magnetica. Il regolatore comprende un proprio ponte a tiristori e tutte le funzioni che ne consentano il controllo ed il monitoraggio, in modo da mantenere costante la tensione di macchina nel funzionamento entro i limiti di capability dell'alternatore e mantenere il funzionamento della macchina stessa entro tali limiti, qualora essa tenda ad uscirne.

Dispositivi di protezione centrifughi e SSG

Protezioni meccaniche di sovra-velocità (turbine) o di sotto-velocità (pompe), con taratura e certificazione del punto di intervento (tarabile). Sistemi di rilievo della velocità di rotazione, attraverso la costruzione e l'applicazione sull'albero turbina, di ruote foniche dedicate.

Sistemi oleodinamici di comando

Sistemi SOD adatti a fornire olio in pressione per il comando degli organi di intercettazione e comando, costituiti da centraline oleodinamiche composte da: